Book your experience

Il decalogo del buon ciclista

Regolamento Bike Day Bike Day Reglement

Il detto del Monte Civetta dice: "Chënche el Ciuita l à el ciapel o che ven burt o che ven bel." Quando il Civetta ha il cappello, o viene brutto o viene bello.

Ormai sono migliaia i ciclisti che scelgono di trascorrere qualche giorno sulle nostre strade per scalare i mitici passi che hanno fatto la storia del ciclismo. Se anche tu vuoi compiere la tua impresa, oltre a contribuire a migliorare il rapporto di reciproca considerazione fra chi pedala e chi guida, è necessario che rispetti alcune regole basilari. Per questo abbiamo creato un decalogo scolpito virtualmente sulle rocce dolomitiche.

1. Onora il codice della strada

Il nuovo codice della strada disciplina le modalità di circolazione in strada, quelle del ciclista comprese. Perciò stai sulla corsia di destra, non attraversare col rosso, dai la precedenza agli incroci, segnala una svolta (la vostra freccia sarà il tuo braccio).

2. Non idolatrare il tuo cellullare

Ricorda che, come per l’auto, anche in bicicletta è assolutamente vietato usare il cellulare. Se proprio lo devi usare fermati dove è possibile farlo senza recare intralci inutili e pericolosi.

3. Ama il tuo mezzo come te stesso

Prima di ogni uscita, oltre a una buona alimentazione, è doveroso controllare che la bici sia ok. Freni, luci (anteriori e posteriori), catadiottri (posteriori e laterali su ruote e pedali), campanello e pneumatici: tutto deve essere a posto e un kit di riparazione è il migliore compagno che ci sia.

4. Non pedalare mai senza il casco

Non fare il supereroe, non sentirti il Tarzan dei tornanti: usa la testa, perciò infilati sempre il casco, comunque e senza fare storie. E fallo indossare anche ai più piccoli, se per caso escono con te.

5. O vai in fuga o stai in fila

Se esci in gruppo, ricorda che sulle piste ciclabili e sulla strada è obbligatorio procedere in fila indiana. Inoltre, usa sempre il buonsenso. È vero che puoi pedalare a velocità altissime, ma ciò non significa che sei obbligato a farlo. Datti una regolata, specialmente in discesa, in base non solo alle tue capacità ma anche al sale in zucca.

6. Fatti vedere in tutto il tuo splendore

Se vuoi che tutti ammirino le tue imprese, è giusto che tu ti faccia ben vedere. Fanali e catadiottri devono essere montati e usati correttamente (il codice prevede l'uso dopo il tramonto a mezz’ora prima del sorgere del sole e di giorno in ogni circostanza di scarsa visibilità, gallerie comprese). E se cambi direzione, usa il braccio.

7. Non pensare di essere l’unico bicipede sulla terra

La strada è un bene condiviso e c'è posto per tutti. Quando esci in bici, ricorda che sei uguale agli altri utenti della strada. Quindi, rispetta le regole ed esigi rispetto. Muoviti con saggezza, accortezza e piglio sicuro.

8. Non sporcare e sii educato

Non disperdere cartine e altro in giro, riponi gli scarti di tutto ciò che usi nel marsupio o nella tasca. Una strada pulita è ancora più bella. Se la sporchi non te la meriti certo. Inoltre, tra ciclisti quando ci si incontra è abitudine salutarsi e ovviamente aiutarsi in caso di bisogno. Le strade che percorri in bici fanno parte dell'ecosistema comune. Non dimenticarlo.

9. Non farti venire in mente strane idee

In bici non è possibile trainare veicoli, condurre animali e farsi trainare da altro veicolo. Sappilo, ricordalo e tienilo bene a mente!

10. Tieni le mani sul manubrio

Vabbè che ti senti come Froome al Tour, però è necessario stare bene in sella e avere almeno una mano posizionata sempre sui comandi. È fondamentale essere in grado in ogni momento di vedere liberamente davanti, ai due lati e compiere con prontezza le manovre necessarie.

Pronto per pedalare le Dolomiti?
Book your experience
Altre domande?Informazioni utili
Allenamento bici sul Passo Gaiu
We care about you