Book your experience
La dieta del ciclista

Mangiare, bere, pedalare

Abbigliamento da ciclismo Programma 2020

Il detto del Monte Civetta dice: "Chënche el Ciuita l à el ciapel o che ven burt o che ven bel." Quando il Civetta ha il cappello, o viene brutto o viene bello.

Chi si nutre bene è a metà, o quasi, dell’opera. Il solo anello richiede un consumo di circa 1500 calorie. È decisivo affrontarlo con la giusta dose di carburante.

La colazione è il pasto principale, che deve essere ricca, leggera e nutriente. Chi non è abituato eviti la pasta, non è fondamentale a meno che non si sia dei pro.

Durante il percorso sono necessarie le dovute integrazioni: ben vengano barrette, borracce con sali minerali, gel.

Bere spesso e a piccoli sorsi è buona cosa. Anche quando sembra di non avere sete.

E alla fine, un bel pranzo come si deve ci sta tutto. La vita ha bisogno di gratificazioni, o no? Soprattutto dopo una simile pedalata.

Pronto per pedalare le Dolomiti?
Book your experience
Altre domande?Informazioni utili
Pausa gastronomica sul Passo Gardena