Book your experience
Road bike Pinarello
My name is James

I have a dream, sogno di pedalare le strade delle Dolomiti

Il mio nome è James, 47 anni e amo la bici. Con lei ho imparato ad osservare il mondo con più calma. Amo la natura e quando ho scoperto l'esistenza del DBD, nelle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO, mi sono detto: ecco, è lì che voglio pedalare.

IndietroAvanti
Passo Campolongo in bici da corsa
Sui passi del Giro

Sono da sempre un appassionato del Giro e le tappe dolomitiche con le spettacolari salite dei passi sono il mio sogno. O meglio, il mio sogno è pedalare su quelle strade senza l'assillo delle auto e l'incubo delle moto.

I passi sul circuito
IndietroAvanti
Evento ciclistico amatoriale nelle Dolomiti
Un anello di bellezza

Grazie alla bici ho scoperto il piacere di osservare il mondo con calma e ho imparato a capire i miei limiti. E ora voglio realizzare il mio sogno più grande: pedalare sulle strade del mito, dove il Giro d’Italia ha fatto la sua storia.

L'itinerario ciclistico
IndietroAvanti
Abbigliamento bici uomo Castelli
Il giusto abbigliamento

So che in giugno sulle Dolomiti può fare freddo. Del resto si va oltre i duemila metri d’altezza. Da buon americano non darò nulla per scontato: gabba, manicotti, mantellina, gambali e copri scarpe verranno con me.

Il giusto abbigliamento
IndietroAvanti
Noleggio bici Arabba
Il noleggio, una buona soluzione

Lo so, potrei portare la mia inseparabile compagna, ma come la tratteranno in volo? E poi sarò a pedalare in una zona dove la bici è protagonista. Qui di certo troverò dei professionisti che sapranno consigliarmi la bici giusta per i passi del DBD.

Noleggia la tua bici
IndietroAvanti

“Da pera a pera”, da masso a masso: i locali chiamano così gli ultimi, tostissimi, 100 metri per arrivare in cima al Valparola. Pendenze costanti tra il 12% ed il 15%.

Scendendo dal Passo Campolongo si arriva alla località di Arabba. I suoi abitanti sono conosciuti in zona anche come "i glacei da Rèba” ovvero "gli infreddoliti di Arabba", per la posizione piuttosto all'ombra del paese.

Il nostro piccolo sogno comune è solo rimandato

Eravamo pronti, consapevoli che avremmo vissuto una giornata splendida, con il sole o sotto la pioggia. Ma per i motivi che conosciamo non è possibile. Dobbiamo rimandare la festa all’anno prossimo. Però il nostro sogno comune, pedalare ai piedi delle Dolomiti senza traffico e sui passi che hanno fatto l’epica del ciclismo, sarà solo rimandato.

Ci vediamo l’anno prossimo, esattamente il 12-06-2021. Perciò amici ciclisti, fenomeni e amatori, donne e uomini, padri, madri e figli, giovani e attempati: continuate a sognare, e a pedalare quando si potrà. Le Dolomiti sono qui che vi aspettano. Che sia una buona estate. Un caro saluto a tutti voi.